20.06.2018

Il primo MeetUp Avanscoperta sul tema "Fill The Gap"

20.06.2018

Il primo MeetUp Avanscoperta sul tema "Fill The Gap"

Nella poliedrica Milano l'evento è ospitato dal trittico di aziende che cooperano in sinergia - Mikamai, Jack Magma e LinkMe - che non hanno fatto mancare nulla in termini di spazio e accoglienza.

Jacopo Romei ha proposto il tema "Fill the Gap: Quando Dev e UX Designer si incontrano"; spende appena 5 minuti per la presentazione della sua figura professionale per poi immergere i partecipanti nel Dot Game, un gioco che con poche regole mette in luce caratteristiche e criticità dei processi all'interno di un team.
Tre tranche fatte con tre team diversi di sette persone che dovevano replicare un ipotetico prodotto rappresentato da un post-it con dei bollini adesivi disposti in un preciso modo. Le tre sessioni sono servite ad implementare diverse regole così da dare risalto a problematiche stratificate nei nostri modelli mentali e in preconcetti che dobbiamo imparare a mettere in discussione. Alla fine di ogni tranche venivano raccolti i dati, analizzati e discussi.
Decisivo il concetto push&pull a noi ormai noto sin dal 2008, quando con Jacopo intraprendemmo il percorso di coaching e la migrazione verso le metodologie agili.


La logica pull genera meno spreco e si focalizza sul processo più che sulla persona. È stato uno dei main theme della serata riportato poi al concetto di "dev e ux" e delle diverse figure professionali dove non si deve lavorare per il proprio backlog, ma per il risultato finale che ha obiettivi ben precisi di più alto livello e volti a soddisfare business goal e user needs.
Con la terza sessione si introducono alcune regole che permettono al team una libertà maggiore di organizzazione per far fronte a rework e ai colli di bottiglia. L'aumento della complessità di una autogestione ha messo in risalto quanto sia fondamentale lavorare sulla cultura aziendale per essere proni ai cambiamenti e sviluppare una decisionalità adeguata per le esigenze del proprio processo. Anche questo tema trasportato nel focus "dev e ux" ha scaturito molti confronti tra i partecipanti facendo emergere la differenza tra "team" e "gruppo di professionisti".
Un gruppo di professionisti, per quanto capaci, tenderà a lavorare con una visione più locale rispetto ad un team vero e proprio che sarà guidato da una visione più sistemica.

Il gioco è stato molto utile così come i confronti sorti alla fine. Portare alla luce certi problemi è fondamentale per migliorarsi.
Questo tema ci appassiona da tempo tanto che stiamo studiando vari approcci per colmare questo gap tra gli attori presenti in un processo di sviluppo: uno di questi è la Dual Track Agile di cui potete vedere le slide del talk che ho tenuto all'Agile Day 2017. Perché in generale lavorare a progetti complessi richiede un metodo che ci supporti, del nostro ne ha parlato Silvia all'Agile for Innovation in questo talk.

Il tema dell'approccio sistemico è anch'esso molto attuale e ci sta particolarmente a cuore essendo spalmato su tutto il processo di sviluppo software. È proprio per questo che il 10 Ottobre a Bologna abbiamo organizzato un workshop con Alla Kholmatova, autrice del libro Design Systems, per il suo workshop che prende nome dal libro, appunto: Design Systems Workshop.

Se ti interessano questi temi, non puoi mancare :)
designsystemsworkshop.it