24.02.2009

la nuova georeferenziazione

24.02.2009

la nuova georeferenziazione

in informatica un mash-up è un sito o un'applicazione web di tipo ibrido, cioè tale da includere dinamicamente informazioni o contenuti provenienti da più fonti. letteralmente significa "poltiglia", per indicare un'applicazione che usa contenuto da più sorgenti per creare un servizio completamente nuovo. il contenuto dei mash-up è normalmente preso da terzi via API, tramite feed rss o javascript. i mash-up stanno rivoluzionando lo sviluppo del web permettendo a chiunque di combinare dati da siti in modi innovativi.infatti, ono semplici da progettare: richiedono minime conoscenze tecniche.

l'architettura di un mashup è composta da tre parti principali che sono logicamente e fisicamente distinte:

1) i fornitori di contenuti/API. questi sono i creatori di contenuti che vengono uniti. per permettere la ricezione dei dati, i fornitori spesso rendono pubblici i loro contenuti attraverso opportuni protocolli web come rest, web service e RSS.

2) il sito mashup. questo è il luogo nel quale il mashup è ospitato. è qui che risiede la sua logica, ma non il luogo nel quale viene eseguito. spesso i mashup combinano la logica lato server e client per riuscire ad aggregare i dati.

3) il browser web dell'utente. è qui che l'applicazione prende corpo a livello grafico e dove ha luogo l'interazione con l'utente. i mashup fanno spesso uso della logica lato-client per assemblare e ricomporre il contenuto ibrido.

nella home del nostro blog site potete trovare un esempio della potenza e dell'utilità dei sistemi di mash-up; il box ultimi aggiornamenti in basso a sinistra  mostra gli ultimi 5 aggiornamenti fatti su tutti i social-network dove è presente e-xtrategy, mettendo insieme le informazioni prese da fonti completamente diverse tra loro (twitterflickryoutubedeliciousslideshareupcoming e ustream) abbiamo usato yahoo pipes dove in pochi minuti ed in modo visuale si può creare il mash-up con tutte le informazioni che ci occorrevano: a questo punto con poche righe di codice PHP l'abbiamo integrato all'interno del nostro sito.

uno degli usi più spettacolari del mash-up lo si ottiene unendo i flussi di informazioni alla georeferenziazione. nella nostra esperienza sul web da diversi anni utilizziamo queste tecniche in particolare sui siti del settore turistico dove la localizzazione geografica dell'informazione è molto importante.

alcuni dei nostri lavori:

libertà di vacanza (provincia di ancona): primo sito web su cui abbiamo realizzato le georeferenziazione. viene semplicemente mostrato il punto su di una mappa per ogni scheda del sito passando alla mappa il nome della città

adrimarinas (provincia di ancona): sono presenti schede descrittive di luoghi di interesse turistico dell'area adriatico/ionica. ogni scheda è georeferenziata tramite coordinate sulla mappa con il punto  della localizzazione. su questo lavoro in collaborazione con radionav abbiamo anche posizionato dei percorsi stradali associando ad ogni punto sulla mappa una foto a 360° (partendo da un file xml).

adrion (camera di commercio di ancona): tramite una ricerca è possibile visualizzare dei punti di interesse e navigarli su una mappa. cliccando su i vari punti vengono visualizzati dei fumetti (paginati) con all'interno tutte le informazioni relative al punto di interesse più una piccola galleria fotografica. tutto è stato realizzato con un uso avanzatro delle API di google maps. nell'area riservata quando si inserisce un punto di interesse questo viene georeferenziato al volo compilando il campo indirizzo.

adriano