10.01.2018

Lead Art, una full immersion nell'Orchestra Sinfonica Rossini

10.01.2018

Lead Art, una full immersion nell'Orchestra Sinfonica Rossini

Pausa (festiva) terminata.
Riprendiamo il ritmo.


E se a Natale e Capodanno non mancano i concerti sinfonici, noi non ci siamo fatti scappare l'occasione di conoscere e capire come si lavora in un'orchestra, immergendoci (letteralmente) dentro quello spazio che Agiman definisce "dove tutti continuano ad ascoltarsi anche se non riescono".


"Essere in sintonia."
"Battere sullo stesso tasto."
"Andare d’accordo."
"Non perdere una battuta."
"Fare la propria parte."
"Essere fuori dal coro."
"Dare il la."

Espressioni idiomatiche che conosciamo e spesso utilizziamo; prendono origine dal linguaggio della musica.
Basta rileggerle per cogliere come la musica metta in luce una relazione fra persone.
La musica è (perciò) comunicazione: emette suoni, genera emozioni, crea relazioni.

Inizia così il workshop tenuto da Daniele Agiman, direttore artistico dell’Orchestra Sinfonica Rossini, che ci ha introdotto e aiutato a capire ancor di più il valore della leadership all’interno delle attività lavorative, passando attraverso l’interazione fra le persone.

Sì perché il lavoro di ogni giorno e di ciascuno, deve puntare ad una “performance eccellente in tempo reale”, dove il tempo diviene ritmo; l’orchestra diviene il team e la musica è il valore che consegniamo mentre “suoniamo”.
In tutto ciò, il leader è colui che sa orchestrare cioè sa seguire e guidare allo stesso tempo, per raggiungere l’obiettivo prefissato insieme ai colleghi/collaboratori e il cliente.

l'arte dell'ascoltare

Agiman più volte ha utilizzato le parole di grandi direttori per farci comprendere la portata di un leader, dove e come migliora il contributo di ciascuno, se stesso in primis.

“Dirigere è un lavoro molto faticoso […] un po’ come nuotare. Non puoi essere rigido, perché tu affondi. Ma per dirigere, devi essere fisicamente rilassato.”
Seiji Ozawa

"Facilmente può diventare un podio mentale […] dal quale può sovraintendere al mondo intero e alla vita umana. In questo senso, dirigere può essere una professione pericolosa. […] Dobbiamo perciò essere umili in tutto, specialmente nel nostro atteggiamento verso […] i nostri colleghi che materialmente producono il suono."
Carlo Maria Giulini

"Applicare la propria concentrazione nel momento decisivo. È dipendente da come si dosano le proprie energie."
"Dare l’inclinazione. Non è il direttore a “portare” l’orchestra […] limitarsi alla posizione giusta."
Herbert Von Karajan

"Meno ego hai maggiore è l’influenza che eserciti. […] Imparare ad ascoltare: […] chi suona e chi ascolta ha una sensazione di libertà. Se invece interferisco in qualunque modo con teorie personali e preconcetti, allora iniziano i problemi."
Colin Davis

Leader non vuol dire successo se prima ancora non è: comunicazione verbale e non verbale, coesione, fallimento, motivazione e ri-creazione delle relazioni. E “lo spettacolo deve andare avanti” nonostante tutto, cantava Freddy Mercury, perché anche una pausa silente o un disaccordo sono parte della performance in tempo reale.