Rural pride: promuovere e comunicare il territorio

www.ruralpride.it

Rural pride: promuovere e comunicare il territorio

www.ruralpride.it

2014

Leggi la mission di Rural pride e già immagini quanta storia, tradizione e valore possiede il nostro territorio e i suoi prodotti da essere parte del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020. Soprattutto le persone del territorio (in alcuni casi veri e propri personaggi) che continuano a fare della ruralità la propria ricchezza e la propria unicità.

Il progetto nasce da una idea di Michele Luconi, Fausto Faggioli e Fabio Lo Savio, che hanno unito competenze, esperienze e “visioni” di anni passati insieme a lavorare su progetti che hanno toccato la comunicazione, il web e la ruralità.
Da questa miscela nasce Rural pride, un progetto che mette insieme tutte le anime della comunicazione (tradizionale e innovativa) e il mondo rurale, vero motore di sviluppo della nostra italia.

All’interno del sito one page abbiamo in una prima fase descritto il progetto presentando l’idea progettuale, i componenti del team e in particolare il perché del progetto. Questo ci ha permesso di offrire una visione globale del progetto evitando di frammentare troppo i vari testi in pagine che sarebbero risultate di scarso contenuto. Nello stesso tempo abbiamo mantenuto un impatto molto fotografico inserendo immagini di sfondo dai colori naturali e dove il verde acido e il marrone richiamano l’identità del brand.

Il progetto Rural pride ha come obiettivo quello di promuovere e comunicare il territorio puntando in special modo alla comunicazione live streamingposttweet e photo che di volta in volta i blogger partecipanti al tour hanno postato e condiviso con la rete.

Per dare risalto a questa “nuova” modalità di comunicazione abbiamo creato, in un secondo momento, un layer dedicato ai tour che man mano vengono effettuati in giro per il territorio italiano. Ciascuno è identificato dal distretto visitato, i giorni e i partecipanti al tour e anche qui un’immagine di copertina scattata nei territori esplorati.

Ritroviamo internamente sia l’immagine di copertina che il layout verticale con tutti i contenuti a cascata secondo un ordine ben preciso: il racconto del tour postato con molta precisione da Fabio Lo Savio; la mappa del tour dove identificare le diverse tappe percorse; i post sui vari social network con l’hashtag utilizzato; i comunicati stampa redatti nei giorni seguenti al tour; i post dei nostri blogger; la photogallery di flickr; una breve bio sui blogger partecipanti e i nostri contatti dove scriverci e seguirci.

In ultima istanza ma non meno importante, abbiamo pensato anche ai più affezionati alla comunicazione su carta (anche questa è tradizione!) realizzando un “Diario di bordo” per ciascun tour: un mini book (in formato pdf) da poter scaricare, stampare consultare e diffondere. Un modo per non perdere nulla di ciò che Rural pride sta riscoprendo e valorizzando.

rural-pride

 

Team